Tabella alimentare e descrizione della dieta Atkins

La dieta Atkins è un tipo di dieta iperproteica che, a causa appunto dell'elevato apporto proteico che richiede, è stata per un periodo osteggiata in quanto possibile fonte di disturbi cardiovascolari, malattie renali e aumento del colesterolo, poi rivalutata, in quanto pare che chi pratichi tale regime alimentare abbia un più alto livello di HDL, il colesterolo "buono", che contribuisce alla prevenzione dell' arteriosclerosi.

Come funziona la dieta Atkins

La dieta Atkins ha come obiettivo quello di combattere l'eccesso di insulina che impedisce la mobilizzazione dei grassi e favorendone l'accumulo. Per bruciare i grassi sarebbe necessario attivare l' "Ormone della Mobilizzazione del Grasso", ormone la cui produzione è inversamente proporzionale alla presenza dei glicidi.

Possiamo dire che la dieta Atkins si articola in quattro fasi, in ognuna delle quali, si assumono quantità giornaliere differenti di carboidrati.
Nella prima fase non andranno superati i 20 gr giornalieri di glicidi. Saranno vietati tutti i cereali e i loro derivati, come anche le verdure e i legumi ad alto contenuto glicidico, il latte e lo yogurt. Saranno consentite solo verdure a basso contenuto glicidico come fonte di carboidrati: insalata, finocchi e cetrioli. Saranno invece consentiti tutti i cibi proteici non contenenti carboidrati e tutti i grassi, in quantità illimitata.
Nella seconda fase l'apporto di carboidrati salirà a 40 gr al giorno, e nella terza dove andremo a introdurre la frutta, pane o yogurt ma in quantità molto limitata.
Infine, la quarta fase della dieta Atkins, detta di mantenimento, ci permetterà di assumere fino a 60 gr di carboidrati al giorno. In questa fase potranno essere gradualmente introdotti nella nostra dieta: pane, pasta, riso, patate, legumi, ecc.
Ricordiamo sempre che, 60 gr di carboidrati sono forniti da una mela, una banana e 100 gr di patate, e che quindi la dieta rimarrà sempre ipoglicidica.


Share